* Gang - Camille Polet * * A l'arraché - Emmanuelle Nicot *  * Totally Lies - Robin Mognetti *  * Colombi - Luca Ferri * * Mantra - Ho Lam * * Sakhisona - Prantik Basu * * :/nterstellar - Maura Brewer * * Stanza 52 - Maurizio Braucci * * Via Roma - Jenna Hasse * * Valentina - Ben Guez * * Lost Exile - Fisnik Maxhuni * * Du plomb pour les bêtes - Théodore Sanchez-Wilsdorf * * Sie in him - Roman Hüben & Rhona Muhlebach * * Cuatro postales a Marta - Hernan Talavera *   Read more...
* SABATO 6 AGOSTO * * TAPAS BEACH (IMPERIA - BORGO PRINO) * * L'ULTIMA SPIAGGIA * * THANOS ANASTOPOULOS e DAVIDE DEL DEGAN * * ITALIA / GRECIA / FRANCIA 2016 * * 119 MIN * Read more...

edizione 2012

| Stampa |

 

 FILMCARAVAN

festival internazione itinerante del cortometraggio

4º EDIZIONE - 31 LUGLIO / 4 AGOSTO 2012

SCARICA QUI IL PROGRAMMA COMPLETO

 

 

FILM PREMIATI

 

CARAVAN D'ORO

SILENT RIVER di Anca Miruna Lazarescu  (Germania/Romania 2011) Produzione: Strada Films
1986, in Romania, due uomini cercano di raggiungere la Jugoslavia e la sola opzione è attraversare il Danubio.


Motivazione della Giuria: "Il film, nella sua semplicità, ci restituisce il senso della tragedia. I personaggi sono autentici e umani, la recitazione e la direzione della regista sono essenziali. La storia è universale, una parabola sul destino umano".

 


 

CARAVAN D'ARGENTO

ARMADINGEN di Philipp Kabbohrer (Germania 2011) Produzione: Bildundtonfabrik
Una parodia di Armageddon.

Motivazione della Giuria: "Per l'originalità della realizzazione e lo sguardo ironico che ci fa ridere di gusto dandoci una piccola lezione di vita".

 


 

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA

GUEST di Ga Eun Yoon (Corea del Sud 2011)
In una calda giornata d’estate, una ragazza di sedici anni di nome Ja-gyung s’infuria a causa delle infedeltà di suo padre. Fa irruzione in casa dell’amante ed incontra i due bambini di quest’ultima.

Motivazione della Giuria: "Per la magistrale prova di recitazione della ragazza e dei bambini e l'autenticità della situazione"

 


 

CARAVAN DI MARMO

IL CAPO di Yuri Ancarani (Italia 2011) Produzione: N.O. Gallery
Monte Bettogli, Carrara: nelle cave di marmo uomini e macchine scavano la montagna. Il Capo controlla, coordina e conduce cavatori e mezzi pesanti utilizzando un linguaggio fatto solo di gesti e di segni. Dirigendo la sua orchestra pericolosa e sublime, affacciata sugli strapiombi e i picchi delle Apuane, il Capo agisce in un rumore assoluto, che si fa paradossale silenzio.

 Motivazione della Giuria: "Il sublime del reale si rivela agli spettatori, attraverso uno sguardo unico e originale, una visione diretta con brio."